© 2019 UNREAL | Copiare non serve, lavora con noi.

  • linkedin-56

QBIC

Non è un corso, ma una metodologia, 
basata su una selezione di elementi tra loro complementari.
Abbiamo studiato l’efficacia di ognuno degli strumenti formativi e abbiamo capito che
(guarda caso) insieme funzionano meglio.
La formazione esperienziale interpretata come “facciamo esercitazioni” è di sé un pensiero incompleto. Abbiamo voluto reinterpretare il cono dell’apprendimento di Edgar Dale (lo trovi nella pagina “praticamente”) per sostenere che solo l’integrazione di diverse attività porta un reale valore aggiunto. I percorsi QBIC lavorano su ognuno dei livelli del cono, creando coinvolgimento, attivazione e senso di responsabilità nei partecipanti. La particolarità delle caratteristiche di QBIC fa sì che il suo processo sia perfettamente adattabile ad alcuni percorsi formativi, ma non ad altri. Esempi di applicazioni efficaci sono corsi di vendita, di negoziazione, di gestione riunioni, di presentazioni, e ogni altra tipologia che permette una condivisione dell’ambiente lavorativo con gli altri partecipanti.

1 - TRAINING

Ecco le 6 facce del processo di apprendimento. La prima fase di QBIC prende corpo dall’esperienza delle tipiche aule UNREAL: la profondità delle teorie viene passata attraverso l’uso delle emozioni e delle metafore. Lo stile dinamico e la metodologia induttiva delle aule hanno lo scopo di attivare i processi di pensiero. Far ragionare le persone, così che siano loro stesse a “trovare” le strategie per loro più efficaci. Ma questo è solo l’inizio…

4 - DENTRO I LIBRI

Addio a fotocopie e informazioni di seconda mano, che poi, si sa, non le legge nessuno. QBIC va direttamente alla fonte: ogni partecipante riceve un libro, in originale, selezionato tra i mostri sacri delle teorie affrontate in aula. La successiva condivisione che i partecipanti effettueranno trasforma questa fase da studio individuale ad apprendimento collettivo. Prova adesso a trovare delle dispense migliori…

3 - CROSS MENTORING

2 - PIANO D'AZIONE

C’è azione e azione. In QBIC il piano d’azione ha l’obiettivo di creare un ponte sul futuro che punta con attenzione all’obiettivo stabilito, analizzando non solo i passaggi, ma anche gli ostacoli da affrontare e le risorse a disposizione. Ma la caratteristica principale è che il piano è disegnato per essere redatto in due: attraverso il supporto consulenziale degli altri partecipanti la visuale diviene più ampia, più completa, più efficace.

E adesso si fa sul serio. Ogni partecipante sceglie un partner da affiancare e da cui essere affiancato in due momenti distinti della vita lavorativa nella successiva settimana. Non più simulazioni ma realtà: ognuno dei due momenti è studiato per dare valore aggiunto ad entrambi i partner, perché l’apprendimento avviene sia attraverso l’osservazione che mediante il feedback.

6 - COACHING

5 - FOLLOW-UP

Il follow-up QBIC è conciso (mezza giornata), a breve distanza (dai 7 ai 10 giorni dal corso), con obiettivo chiaro (ristrutturare il piano d’azione) e con una fondamentale differenza: creare valore aggiunto da ciò che si è appreso durante la prova sul campo, tra le righe del proprio libro, dall’osservazione del partner, così che tutti apprendano da tutti. Questa sì che si chiama ottimizzazione.

La maggior parte delle persone smette di applicarsi semplicemente perché cade prima di ottenere un risultato. QBIC chiude il suo processo con una sessione di coaching individuale, disegnata per supportare le strategie comportamentali del partecipante. Personalizzata, pragmatica, flessibile, l’incontro supporta l’applicazione pratica e il superamento delle situazioni più difficili. E una volta avviati, come sempre, tutto è più fluido.

Come è corretto che sia, ogni innovazione suscita emozioni diverse: c’è chi è pronto, da sempre, a cavalcare l’onda e raccogliere prima degli altri i risultati, e chi invece preferisce avere un po’ di tempo per capirne i reali vantaggi. In ambedue i casi, il prossimo passo è il contatto, per scegliere in quale situazione applicare la metodologia QBIC, o semplicemente per ottenere le informazioni che ti mancano.